Agenti immobiliari e blog: è tempo di cambiare musica

Scritto il 7 marzo 2016

Quando si parla di webmarketing immobiliare, è possibile trovare molte informazioni, online ed offline, su come aprire un blog, come scrivere articoli interessanti, come pubblicizzarli, e molto altro.

La cosa che pochi agenti immobiliari sanno, però, è che la concorrenza in questo campo è più bassa di quanto si possa pensare.

Se non hai ancora aperto un blog per sostenere le tue strategie di marketing online e raccogliere più contatti, lascia che ti spieghi perché stai assolutamente sbagliando strada.

Non sono poi così tante le agenzie immobiliari in Italia che utilizzano il blog come uno degli strumenti principali delle proprie campagne di web marketing.

E la concorrenza è ancora più scarsa, in generale, a livello locale. Hai mai provato a contare quante altre agenzie immobiliari della tua zona hanno un blog ai primi posti dei motori di ricerca? Probabilmente non saranno decine e decine, quindi la scalata dei motori di ricerca a livello di territorio locale è davvero possibile.

 

In altre parole, questo è ancora un campo abbastanza inesplorato, lo si potrebbe quasi definire un territorio vergine del webmarketing immobiliare.

 

Sei ancora riluttante ed incerto? Cominciare a scrivere un blog non è facilissimo, ma c’è un metodo che non fallisce mai: cominciare a scriverlo e basta, smettendo di porti troppe domande.

 Se non ti piace scrivere o non hai tempo per farlo, la questione ovviamente si complica, ma anche qui le soluzioni non mancano: sul web è facile trovare dei freelance che possono darti una mano.

 

Ma qual è la vera utilità del blog per le tue campagne e perché aprirne uno è diventato così fondamentale?

 

Aggiungere un blog al sito web della tua agenzia immobiliare può essere molto economico o addirittura gratuito, ma il ritorno su questo tipo di investimento è davvero molto alto. I vantaggi principali dell’avere un blog sono fondamentalmente tre:

  • attirare più visitatori sul tuo sito e di conseguenza aumentare di molto il numero di contatti raccolti
  • migliorare il posizionamento del sito web della tua agenzia immobiliare sui motori di ricerca
  • farti conoscere meglio a livello locale, facendo apparire la tua agenzia immobiliare professionale, esperta e competente

 

 Consiglio #1

Chi apre un blog di “real estate” per la prima volta, spesso non sa che in questo campo non valgono le stesse regole di altri business…

Fai attenzione:

molto spesso, per un blog di immobiliare, avere molti visitatori e lettori non vuol dire per forza avere successo.

 

Nel caso di un’agenzia immobiliare, infatti, la qualità dei visitatori è infinitamente più importante della loro quantità.

Devi fare in modo che i lettori del tuo blog siano persone che si possano effettivamente trasformare in clienti, persone che quindi abbiano interesse nel territorio in cui operi. Questo nella pratica si traduce con il pubblicare costantemente dei post che trattino di argomenti di interesse locale (ad esempio citando degli eventi o caratteristiche del territorio), o degli articoli adattati ad un contesto locale (per esempio citando spesso il nome della città in cui operi).

Il target dei tuoi articoli deve essere molto specifico, e le parole chiave con cui tenterai di scalare i motori di ricerca devono riguardare il territorio.

 Perché? La risposta è molto semplice. Basta unire questi due concetti:

  1. il tuo scopo è creare un blog con cui ti sia possibile scalare i motori di ricerca, al fine di migliorare la tua immagine ed espanderti a livello locale.
  2. la concorrenza “nel piccolo” è molto limitata.

Perciò, se ti concentri sul tuo territorio e non cerchi di scalare i risultati delle ricerche su Google a livello nazionale, ecco che potrai ottenere un successo davvero incredibile con il tuo blog.

 

Seguire la seguente regola è perciò di fondamentale importanza:

 

scrivi per il tuo pubblico specifico, per il tuo target, senza cercare di espanderti a livello troppo ampio, ma concentrandoti invece su parole chiave ed argomenti locali.

 

 

Consiglio # 2

Come fare a capire se stai andando bene e se i tuoi lettori sono persone che hanno a che fare con il territorio in cui operi (e che quindi possono diventare tuoi clienti)?

Usa Google Analytics.

Questo importante strumento di analisi permette di raccogliere dati sulla provenienza dei tuoi lettori. È uno strumento davvero potente ed ha il vantaggio di essere gratuito. Google Analytics può farti capire se quello che stai scrivendo sul tuo blog sta raggiungendo o meno il target di lettori giusto.

Una piccola nota: fai attenzione alle leggi. In Europa, e ora anche in Italia, è entrata in vigore da qualche anno la cosiddetta Cookie Law, la Legge sui Cookie, che disciplina, tra le altre cose, i dati che puoi raccogliere sui lettori del tuo blog. La legge ha reso obbligatorio per quasi tutti i blog ed i siti internet avere un’informativa sulla privacy e pubblicare un avviso che faccia sapere a chi visita il blog o il sito web che essi raccolgono informazioni sui visitatori. Per maggiori informazioni, vai al sito ufficiale del Garante per la protezione dei dati personali e parlane con chi gestisce il sito web della tua agenzia immobiliare.

 

 

Consiglio # 3

Varia i tuoi articoli, indirizzandoli non solo a chi compra casa, ma anche a chi vende.

Per trovare l’ispirazione per un articolo interessante, puoi provare a pensare ad un dubbio che un tuo cliente potrebbe avere, e scrivere un articolo in risposta a questa sua domanda. Dai sempre un tocco “locale” ai tuoi articoli, per andare il più possibile incontro alle esigenze dei tuoi clienti, per rispondere ai loro dubbi in modo più preciso e mirato possibile.

 

Ma non fermarti qui.

Non limitarti cioè a scrivere per i tuoi potenziali clienti, ma qualche volta scrivi anche per i tuoi “concorrenti”. Pubblicare articoli su argomenti di interesse per altri agenti immobiliari della zona potrebbe far sì che essi diano luce ai tuoi articoli, pubblicando magari qualche collegamento ai tuoi post sui loro profili social.

 

L’obiettivo è comunque sempre lo stesso: aumentare la tua visibilità a livello locale e dare un’immagine professionale ed affidabile della tua agenzia immobiliare. La conseguenza più importante di tutto questo sarà che, grazie ad un blog, la tua agenzia immobiliare potrà raccogliere molti più contatti di potenziali clienti, e molto più velocemente.

Sei invece hai già un blog ben avviato ma non riesci a raggiungere abbastanza lettori, scopri quali errori potresti aver commesso e come correggerli in questo articolo.

 

 

 

 

 


1 Commento a "Agenti immobiliari e blog: è tempo di cambiare musica"


Vuoi dire la tua?

Confermando l’invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti. (Visualizza l’informativa sulla privacy)

Puoi utilizzare alcuni tag HTML